mercoledì 24 marzo 2010

Napoli solo andata...

Sono qui a scrivere questo post perchè ieri ho provato una bella sensazione quando ho visto il messaggio di risposta di un collega dello scorso anno trasferitosi a Napoli. Dicevo una bella sensazione perchè anno scorso è stato un anno un pò particolare sul lavoro, sicuramente difficoltoso... ma quando c'è un bell'affiatamento tra colleghi si supera tutto... quello che purtroppo quest'anno non c'è, anzi c'è solo con qualcuno, ed anche le giornate e le ore in questa maniera non passano mai.
Anno scorso anche se c'erano casi particolari, tra noi e problematici, ma per tutto il resto si era creata una bella atmosfera, si lavorava, ma si rideva anche, si scherzava.. e le ore passavano senza accorgercene. Mentre quest'anno non c'è quest'unione... c'è distacco.. c'è omertà... ci sono i capi... e tutto il resto del mondo... c'è il distacco..
Ho voluto scrivere anche questo post perchè molto spesso in questa realtà di vita sempre frenetica, i colleghi del lavoro passano in secondo piano come una cosa superficiale... mentre io credo che quando quest'alchimia si crea i rapporti diventano di amicizia.. come in questo caso... Antonio trasferitosi a Napoli aveva stretto una bella amicizia non solo con noi ma anche con il mio compagno, come con Michelangelo... e accidenti chi l'avrebbe mai detto che avremmo rimpianto tutte e due... il nostro "Capo".... ?
Poi c'era... Riccardo che con Antonio faceva un continuo scambio di scherzi e battute!
...Adele con la quale ho fatto tutto l'anno la strada da casa al lavoro e viceversa..  e Sandra la persona un pò problematica della situazione.. ma sicuramente buona e che ci faceva sbellicolare dalle risate... Ed il "nostro capo" che dire problematico è pure un eufemismo, ma che ancora lo rimpiangiamo!
Facevamo i pranzi in occasione di alcune feste e ci divertivamo a ridere e scherzare tutti insieme... mentre anche quest'anno ci abbiamo provato a Natale, ma sempre e soltanto di lavoro si è parlato come non esistesse nient'altro nella vita.
Vabbè fine dei ricordi... e teniamoceli stretti stretti questi bei ricordi passati insieme... non lasciamoli fuggire via....

lunedì 22 marzo 2010

14 febbraio 2010

FIRENZE

PIZZERIA "TUTTO BONO"

LA SCELTA DEL MENU'
il mio amore
zuppetta calda
crostini misti
zuppetta di moscardini
impepata di cozze
CATALANA...
Bellissima serata... ottima compagnia... cibi buonissimi... ristorantino ok da ritornarci sicuramente!

Crema tiramisù nei bicchieri

INGREDIENTI:
BISCOTTI PAVESINI
1 MASCARPONE 500 GR
2 TUORLI UOVA
ZUCCHERO
CACAO IN POLVERE

Montare bene i tuorli con lo zucchero

Aggiungere il masacarpone ed amalgamare bene


Fare 2 caffe ristretti ed inzupparci i pavesini, aggiustandoli  sul fondo dei bicchieri
Mettere la crema preparata nei bicchieri e spoloverare con cacao  amaro

Poi alla fine ho completato con un pezzetto di cioccolato fondente con semi di cacao

et vuolà...


Questo dolcetto l'ho preparato per la festa del papà e Miki doveva aiutarmi... ma si è addormentato... però mi ha aiutato a cucinare...

giovedì 18 marzo 2010

Spaghetti alla Trabaccolara invernale

INGREDIENTI:
  • spaghetti
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio extravergine di oliva
  • 1 bicchiere vino bianco
  • passata di pomodoro
  • preparato di pesce fresco per la trabaccolara

Questo primo piatto è una specialità di Viareggio, per chi non conosce la trabaccolara prepararsi o farsi preparare dal pescivendolo vari tipi di pesce pulito sfilettato a piccoli dadini (il pesce da metterci vario: triglie, branzino, polpo, totani, seppie, gamberoni, ) in poche parole il pesce fresco che si trova.

In una padella mettere l'olio e lo spicchio d'aglio tritato
far soffriggere ed aggiungere il pesce
rosolare aggiugere il bicchiere di vino
far evaporare.
Mettere poca passata di pomodoro e qualche cucchiaio di acqua calda,
far addensare pochi minuti,
nel frattempo cuocere gli spaghetti
e saltarli in padella.

BUON APPETITO!

La versione estiva prevede al posto della passata di pomodoro, il pomodoro fresco maturo a pezzetti oppure il pomodoro fresco verde.
Sono eccellenti in tutte le versioni. PROVARE PER CREDERE!

domenica 14 marzo 2010

a questo punto che faccio...

Com'è brutto risvegliarsi e capire che tutto ciò in cui hai creduto finora era solo un sogno.
ho 46 anni ed ho sempre un lavoro a tempo determinato... non ho una lira da parte... non posso realizzare i miei sogni... ho due figli grandi che per loro anche se non ci fossi non cambierebbe niente...
Ho sempre cercato e cercato solo amore.. comprensione... avrei voluto sempre sentirmi protetta, al centro dell'universo per il mio uomo... forse la perdita di mio padre troppo presto mi ha resa insicura, insicura e bisognosa sempre di affetto...
ultimamente eravamo rimaste solo io e mia sorella, le ancore di tutta la famiglia... ed ora lei è malata ed io devo avere la forza anche per lei, il coraggio... ma dove lo trovo? dove mi appoggio io? ho un cognato che è fortissimo, che di più non potrebbe fare vorrei dargli più aiuto, ma mi sembra di non riuscirci... ho una nipote straordinaria, con un carattere meraviglioso, dolce e sempre disposta a dare amore affetto, ma non sa  che ad essere così la vita cosa ci riserva.. solo pedate nel sedere.
Alle volte vorrei solo un abbraccio, un abbraccio dai miei figli.. uno troppo riservato e l'altra non so forse incosciamente arrabbiata con me per aver lasciato suo padre.. cercando sempre quell'amore che credevo, sapevo di poter avere anche io.
Sei anni fa ho sperato di trovarlo quell'amore, fino a ieri ne ero sicura.. ma ora sento che sta vacillando anche quello.. forse perchè io voglio troppo.. alle volte me lo domando ma sono io che voglio troppo? perchè non mi accontento perchè non mi sono accontentata? perchè io ho bisogno di sentirmi cercata, voluta, amata? e non mi basta saperlo.. perchè?
Perchè tutti credono che sono forte... quando sono fragilissima... dentro.
Perchè ho sempre dato tanto nelle amicizie ed avuto pochissimo indietro..
Perchè sono io che sciupo sempre tutto? Mi viene da crederlo a questo punto... Che sono io che sono sbagliata... CHE AVREI BISOGNO DI CURE SERIE.
In questo particolare momento della mia vita avrei bisogno di tutto l'affetto possibile, ma non so perchè non riesco ad averlo.. e mi allontano sempre di più.. mi isolo.. mi deprimo..
Avrei voglia solo di qualche attenzione in più... ogni tanto avere qualcuno che ti porta colazione a letto.. una margherita colta per me... poi penso che magari sono solo bischerate.. però mi farebbero stare bene. ed allora perchè dovrebbero essere bischerate? ma nessuno lo capisce.. nessuno di voi uomini,, o almeno non la maggioranza... all'inizio di una storia si.. tutto sembra bellissimo: sorprese, inaspettate.. regali senza motivo.. ma poi tutto si va via via scemando... chissà perchè?  e non ditemi che anche io magari si siedo sugli allori... perchè non è così.. io cerco di tenere vivo il rapporto.. ma poi mi stanco pure io ed allora mi ri-isolo... ecc eccc.
Poi c'è il piccolino, MICHELANGELO.. alle volte penso che sia nato per darmi un sacco di amore, perchè è così.. sembra me.. da amore e chiese soltanto amore.. è coccoloso, affettuoso e penso che ne soffra anche per la situazione di sua zia, perchè è piccolo la vede cambiata ma credo che non riesca a capire il perchè.. lo scorso anno a luglio, quando erano sui 3 mesi che era stata operata alla testa ed aveva i capelli cortissimi, mentre prima ne aveva una testata tutti riccioli il piccolino una mattina mi ha detto "Mamma ma quando la zia è guarita le ritornano i capelli belli come prima?"
è la gioia della mia vita, della nostra vita, di tutti noi.. ma ho paura di non riuscirlo ad aiutare a vivere in questo mondo che fa un pò schifo!
Ora vi chiederete perchè mi sono messa a scrivere queste cose sul blog.. perchè mi sembra di parlare con un amico.. cerco di sfogarmi con qualcuno.. che non ho.. alle volte parlo anche con mio papà, mi siedo sulle scale fuori case.. e parlo tra me.. convinta che lui mi senta.. e che ascolti la sua bimba un pò cresciutella.
Si lo so sono proprio fuori di testa e avrei bisogno di uno bravo.... MA CHI SE NE FREGA!

sabato 13 marzo 2010

Una serata particolare..


Il compleanno di mio figlio Alessandro, 21 anni, una cenetta in famiglia.. ma una cenetta un pò sui generis.. un pò particolare..
a me piace fare le cose un pò speciali, particolari.. non le stesse cose...
ECCO QUA:


ANTIPASTO:

INSALATINA MISTA CON CAVOLO ROSSO, NOCI E ARANCE.
CARTOCCI DI PARANZA E PATATINE FRITTE




PORTATA PRINCIPALE:
SPAGHETTI ALLA TRABACCOLARA INVERNALE



E PER FINIRE DOLCI:

PANNA COTTA ALLA NUTELLA
BUDINI AL CIOCCOLATO
FRUTTA A BOCCONCINI
TORTA AL CIOCCOLATO E ARANCIA





E.......... B U O N   C O M P L E A N N O !!!




giovedì 11 marzo 2010

Con questa ricetta partecipo alla raccolta


http://2.bp.blogspot.com/_IAOv__o3kyk/SuXLkeaxo8I/AAAAAAAABTw/e2v7xPvIcbw/s1600-h/BastaPoco2.jpg
Pane fatto in casa per tutti....





Raga guardate Paola di cosa è capace, è vero che ha dovuto faticare le sette camicie per impastare il tutto ma vi garantisco che il risultato ne vale la fatica.....






Che dire io posso dare un giudizio visto che la stessa sera quel buon pane me lo sono gustato con 3 (tre) belle orate fatte alla griglia.... vi state leccando i baffi???? mi spiace ma queste delizie sono solo per chi crede ancora nell' angolo di paradiso....

LA MIA RICETTA PER IL PANE (qui lo facevo ancora impastando tutto a mano)
 
1 kg FARINA
UN PO' DI SALE
2 CUCCHIAI OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA
ACQUA TIEPIDA (ad occhio...!) con sciolto dentro 2 CUBETTI DI LIEVITO
 
Per guarnire i panini semi vari di girasole, cumino, papavero...
 
Impastare bene gli ingredienti e lavorarli almeno per 10 minuti, sbattendo e tirando la pasta.
Far lievitare bene in un luogo non freddo. passate circa 2 ore, riprendere la pasta e darle la forma voluta.
Riscaldare il forno a legna, quando è caldo (tutte le pareti del forno bianche) ripulirlo e mettere il pane.
Far cuocere per circa 40 - 60 minuti dipende dalla grossezza del pane e dal calore del forno.
Il pane cotto nel forno a legna è di una bontà!

mercoledì 10 marzo 2010

GIVEAWAY DI FRAGOLA & LIMONE

http://fragolelimone.blogspot.com/2010/02/1-blogcompleanno-e-1-giveaway.html









Con questo post partecipo al Giveaway di Fragola & Limone.

Da dove cominciare a dire quale angolo della mia cucina mi piace di più? Innanzi tutto io adoro la cucina, ma credo la maggior parte di noi che ama cucinare, adoro il mio frigo americano


ma la parte della cucina che amo di più è questa



dove adoro pasticciare....

Il Sogno della Champions...

Il sogno della Viola si è interrotto ieri sera dopo un bellissimo 3- 2 con il Bayern...
Sono una tifosa ormai chi segue il mio blog lo sa, tifosissima della Fiorentina, la squadra del cuore... e fino all'ultimo ieri sera ci ho sperato, ho sperato che vincesse contro la sfortuna, contro le grandi, contro le sviste degli arbitri... ma così non è andata!
Molti tifosi e non dichiarano che è la legge delle più forti, che la piccola squadra non poteva rimanere al cospetto delle più grandi che hanno speso milioni di euro per questa Champions.
Io da maledetta ingenua e romantica non voglio credere a queste cose, o meglio ci sto riflettendo e penso: se tutto questo calcio è così corrotto ma perchè continuiamo a guardarlo? Perchè per molti falli o altre cose guardiamo la prova televisiva e quando c'è un fuori gioco enorme che anche chi non capisce niente di calcio lo vede, la prova televisiva non si tiene in considerazione? perchè chi bestemmia è punibile di espulsione...? e chi fa fallo di mano, chi butta giù un giocatore, chi fa fuorigioco no?
Perchè si accusa il nostro Presidente di aver messo un "tetto" agli ingaggi dei giocatori? Perchè non facciamo una legge invece in cui tutti e dico tutti i giocatori non devono avere sopra una data cifra di ingaggio?
Perchè in questo schifo di mondo, anche il calcio, come gli altri sport, deve sporcarsi, deve avere la legge che vince non il più bravo, ma il più ricco?
PERCHE'?
Perchè noi italiani non ci ribelliamo a tutto questo? questo schifo in imperversa in ogni angolo dell'italia? dallo sport, alla politica, al mondo del lavoro.....
PERCHE' L'ITALIA FA' COSI' SCHIFO ULTIMAMENTE?
Scusate lo sfogo ma io sono davvero stufa di dover lottare, lottare per ogni cosa, per ogni diritto... e i "lor signori" perchè hanno due soldi in più di me (2 ? :-) ....? ) possono fare il bello e il cattivo tempo? Si sono partita dallo sport per poi finire nella politica... ma fino a che non ci ribelleremo... ce lo metteranno sempre nel di dietro!
http://www.youtube.com/watch?v=-4letlwLPEo

sabato 6 marzo 2010

PASTA CON PHILADELFIA

Ieri sera ho fatto una pastasciuttina veloce e buonissima.
è piaciuta a tutti anche alla peste.

INGREDIENTI:

1 spicchio aglio, olio, 3 zucchine, speck a cubetti, 1 vaschetta di philadelfia, sale e peperoncino.

Soffriggere l'aglio tritato con le zucchine e lo speck a cubetti con poco olio; aggiungere qualche cucchiaio di acqua calda e far cuocere per circa 10 minuti, aggiungere sale e peperoncino. Nel frattempo far cuocere in abbondante acqua salata la pasta (io ho fatto le penne rigate) scolarla al dente. Aggiungere alle zucchine e speck il philadelfia e la pasta, mescolare bene e servire.   E........... BUON APPETITO

mercoledì 3 marzo 2010

Cucinare..

E la dieta oggi è andata a farsi benedire!
Che cosa c'è di più bello che cucinare con il proprio pargoletto?
Direi proprio che è un piccolo cuoco di 4 anni, ha impastato e ritagliato i biscotti, che vi dirò sono buonissimi.
La ricetta l'abbiamo presa da un suo libro " Mani in Pasta degli amici del Mulino"

I CANESTRINI

INGREDIENTI:
450 gr. farina, 50 gr. fecola, 170 gr zucchero, 120 gr. margarina, 1 uovo, 100 gr. burro, un pizzico di sale, vanillina, scorza di 1 limone grattugiata, 1 bustina lievito in polvere, zucchero a velo.

Lavorare margarina e zucchero semolato fino ad ottenere una crema soffice. Aggiungere il burro ammorbidito, l'uovo, il sale, la scorza e la vanillina. Infine incorporare farina, fecola e lievito. Amalgamare bene. Stendere in una sfoglia e ritagliare i biscotti. Michelangelo ha ritagliato prima i fiori e poi i cuori. Cuocere in forno caldo a 180° per circa 10 minuti. Spolverare con lo zucchero a velo.

Noi abbiamo variato un pò: non avevo margarina e quindi ho usato solo burro, e non li ho spolverati di zucchero a velo. Ma erano davvero ottimi! Provare per credere!



Poi abbiamo fatto un esperimento li abbiamo preparati a bastoncino e ricoperti di cioccolato:




Che goduria! Anche mio figlio quasi 21enne ne ha fatto una scorpacciata!!

martedì 2 marzo 2010

Ma l'amore... ma l'amore no...

Può scoppiare in un attimo il sole



Tutto quanto potrebbe finire



Ma l’amore, ma l’amore no



Anche i prati rinunciano ai fiori



Perché i fiori hanno perso i colori



Ma l’amore, ma l’amore no
 
Com'è difficile amare in questo mondo..
difficilissimo...
 amare dopo i 40...
mettersi in gioco ogni giorno...
lasciar perdere l'orgoglio...
le pretese..
le paure... di una vita..
 
aver paura di lasciarsi troppo andare...
di ricadere negli errori già fatti...
 
paura di essere paragonati ad altri..
paura di non avere più la forza di rischiare..
di lottare per un amore..
 
paura di lasciarsi prendere dall'abitudine..
paura di diventare solo un abitudine..
 
Eppure è così bello amare..
darsi incondizionatamente...
senza remore..
gioire perchè il suo sorriso ti riscalda il cuore..
sentirsi felici quando la sua voce parla dal cellulare...
sentire palpitare il cuore quando involontariamente lo incontri per strada...
 
...e tutte le tue paure si sciolgono al sole primaverile...
 
 
 
 
E a volte basta che sei qui vicino

A volte basta che ci sei

Perché a me basta che sei qui vicino

Perché a me basta che ci sei

Il dolore può farci cadere

La speranza potrebbe sparire

Ma l’amore, ma l’amore può

Far a sorridere ancora

Imboccare una strada sicura

Sì l’amore, sì l’amore può

lunedì 1 marzo 2010

arriva un momento in cui...

Arriva un momento in cui ti stanchi...
ti stanchi di correre dietro all'amore...
di trovare giustificazioni sul comportamento dei figli..
di cercare approvazione...
di correre dietro alle persone che non ti cercano..
ti stanchi di avere la forza di fare tutto...
ti stanchi di non avere mai una spalla su cui piangere...
di essere indifesa come sono..
ti stanchi di credere ancora... e ancora.. e ancora..
Arriva un momento in cui ti stanchi di piangere..
Arriva un momento in cui ti senti vuota... e sola maledettamente sola.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails