venerdì 5 febbraio 2010

Alla mia mamma...

Da quando ho aperto questo  blog non credo di aver mai scritto di mia madre, mentre ho scritto diverse volte di mio padre.
Questo non perchè non mi manchi... o perchè le volessi meno bene di mio papà... ma semplicemente perchè mia mamma me la sono goduta di più che di mio papà.
Lui sono talmente tanti anni che l'ho perso che anche i ricordi si affievoliscono, non sai più se sono ricordi tuoi o se sono indotti da ricordi degli altri che te ne hanno sempre parlato... da fotografie...
Mia mamma invece sono 12 anni che l'ho persa, ma tanti ricordi vivi, presenti  mi porto dentro, e sembra quasi che sia sempre qui.
Mi ha dato tanta forza mia mamy... nei lunghi anni della chemioterapia... quando stava male, ma reagiva e passati i momenti duri, tornava a truccarsi, ingioiellarsi.. ed uscire...
Questo suo modo di tirare avanti una famiglia da sola dall'età di 46 anni...
di non abbattersi mai, mi ha dato una forza enorme.
Dicono che io ho un carattere simile al suo, gioiosa, sorridente...
Mi sarebbe piaciuto farle conoscere il mio ultimo nato, la peste Michy...
So che sarebbe stata molto triste per la fine del mio matrimonio, ma so anche che alla nascita di Michelangelo sarebbe stata felicissima! Gli sono sempre piaciuti i maschietti (io dovevo essere Paolo)!
Mi sarebbe piaciuto che conoscesse i parenti di Daniele, mia suocera.. penso che sarebbero andate d'accordissimo.
Molte volte quando cucino mi vengono alla mente quando preparavamo insieme le torte di Pasqua... che bei momenti...
Tanti ricordi mi affollano i pensieri... il suo modo unico di darsi il rossetto... cose importanti e cose frivole fatte insieme..
Negli ultimi mesi della sua malattia, quando vedeva che continuava a peggiorare e non a migliorare aveva sempre anche in quei momenti pensieri per gli altri e non per se stessa... Io a casa ascoltavo "Renato Zero" "Nei giardini che nessuno sa..." e piangevo... piangevo... piangevo...
Ecco perchè ne parlo meno perchè lei è sempre con me, in molte cose che faccio o che penso i suoi ricordi riaffiorano sempre... mentre per Gino non è così... mi ha lasciata da piccola... e quella bambina lo rimpiange anche ora.
 Ps: eh si quella biondina in mezzo sono proprio io! carina vero?

6 commenti:

chit ha detto...

Si dice che con la mamma nasce un legame speciale dai tempi del cordone ombelicale e credo sia proprio vero...

stella ha detto...

Hai bellissimi ricordi della mamma e questo è molto bello, ti ristora e ti aiuta.

mariluna ha detto...

ogni tuo post é un emozione forte...troppo forte come questo per la tua mamma. Si eri molto carina la in mezzo :)

paoladany ha detto...

chit,stella,mariluna, grazie a tutti voi!

salvo ha detto...

Anche a me manca molto la mia mamma, ma durante la sua vita io sono stato un pessimo figlio.se ne andata nel momento migliore del suo recupero fisico-visivo e l'ultima sua preoccupazione era la mia propensione al matrimonio con la mia ragazza, ritenuta da me l'unica persona adatta, ma non la pensava così mia mamma che aveva probabilmente un istinto eccezionale. Io come sempre ho fatto di testa mia, ma ora mi sto mordendo le mani. Mi manca tanto e ora che non c'è più vorrei dirle tante belle parole, quelle che in 42 anni non ho saputo dire. Mamma ti voglio bene e scusami se sono stato una bestia. Scusatemi pure voi.

paoladany ha detto...

@Salvo nessuno è una bestia ma abbiamo solo una vita ed alle volte sbagliamo.. l'importante è capire i nostri errori non credi? tornami a trovare se ti va... Paola

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails